7 Aprile, ore 18,30

“Vivere in guerra”

Interverranno:
Alidad Shiri, scrittore e giornalista
Roberto Maccaroni, Clinical Operations Manager – Migration, EMERGENCY
Francesco Virga, presidente di Doc/it

Elena Scarrone, giornalista RAI

Secondo l’ultimo World Happiness Report l’Afghanistan è il Paese più infelice del mondo e lo era anche prima che i Talebani salissero al potere lo scorso agosto. La popolazione afgana ha affrontato anni di guerra, corruzione, povertà schiacciante e mancanza di lavoro e, dopo 20 anni, dichiara di non avere particolari speranze nel futuro. Che cosa significa vivere in un Paese in guerra? Kabul City in the Wind è un film sulla vita ordinaria in un luogo in cui le bombe possono porre fine a tutto, all’improvviso.

Seguirà la proiezione del film Kabul, City in the Wind di Aboozar Amini.
Film Vincitore del Premio della Giuria Miglior Opera Prima al festival IDFA di Amsterdam, uno dei festival più importanti d’Europa.

15 Febbraio, ore 14,30

Diretta streaming

“Ritorno in Afghanistan – Sei mesi dopo la presa di Kabul”

Dal palco del Cinema La Compagnia, in diretta streaming sulla sala virtuale PiùCompagnia e sulle pagine social dei partner del progetto, un talk con ospiti di rilievo per fare un punto sulla situazione afgana a sei mesi esatti della presa di Kabul.

Con l’occasione sarà presentata la rassegna “Con i miei occhi. Storie afgane”.

cinemalacompagnia.it

21 Febbraio, ore 19,00

Diretta streaming

“Women behind”

Sulla piattaforma Partecipa di ZaLab, in diretta streaming un talk con ospiti di rilievo per affrontare uno dei temi trattati dai documentari in rassegna.

Sarà anche l’occasione per incontrare Sahraa Karimi, una delle registe ospiti della rassegna “Con i miei occhi. Storie afgane”, autrice del film “Afghan Women Behind The Wheel”.

partecipa.zalab.org

28 Febbraio, ore 21,00

Cinema Troisi, Roma

Proiezione del film “RocKabul” di Travis Beard e, a seguire, il talk con il regista ed esperti.

Nel periodo tra il 2007 e il 2012, la capitale dell’Afghanistan, Kabul, aveva una vasta comunità di espatriati con una propria scena culturale underground, così separata dalla società afgana tradizionale da farsi chiamare “Kabubble”. Il musicista e giornalista australiano Travis Beard faceva parte di questa scena, che nel suo momento d’oro è riuscita a unire la comunità degli espatriati attorno a band locali che volevano fare musica rock’n’roll, che nel paese islamico era bandita. Ed è così che ha scoperto la prima e finora l’ultima band heavy metal afgana, District Unknown. RocKabul è stato presentato in anteprima mondiale al Rotterdam International Film Festival 2018. È stato presentato in oltre 40 festival cinematografici e ha avuto un’uscita cinematografica limitata in Australia nel 2019.

8 Marzo, ore 21,00

Cinema La Compagnia e tutte le sale aderenti

Proiezione del film “A Thousand Girls Like Me” alla presenza della regista Sahra Mani e, a seguire, il talk con esperti.

Le sale cinematografiche aderenti proietteranno lo stesso film alla stessa ora e, a seguire, la diretta streaming del talk che si terrà, in presenza, sul palco del Cinama La Compagnia.

La rassegna “Con i miei occhi. Storie afgane” si svolgerà in molte sale cinematografiche italiane dall’8 marzo all’8 aprile 2022. Alcuni film saranno disponibili gratuitamente anche sulla piattaforma Partecia di ZaLab.

Tutti gli eventi, sia quelli digitali che quelli in presenza, sono ad accesso libero e gratuito.

Per ricevere dettagli sugli eventi e i link a quelli digitali scrivere a: conimieiocchi@documentaristi.it

Gli aggiornamenti sui nuovi eventi saranno comunicati regolarmente sulle pagine social dell’Associazione Doc/it e tramite  newsletter.